venerdì 11 luglio 2008

XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

RITI DI INTRODUZIONE
INTRODUZIONE
Il Regno ha inizio e si diffonde attraverso la semina della Parola, che risuona oggi come un invito rivolto a tutti gli uomini; chi lo accoglie diventa discepolo del Regno e contribuisce, a sua volta, alla edificazione della Chiesa. Come terreno fertile, disponiamo i nostri cuori ad accogliere il buon seme della Parola del Signore perché, mediante il nutrimento dell’Eucaristia, possa portare frutti buoni ed abbondanti di santità, di vita e di gioia.
SALUTO C – Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. T – Amen. C – La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi. T – E con il tuo spirito.
ATTO PENITENZIALE C – Fratelli e sorelle, prima di celebrare i divini Misteri, facciamo del nostro cuore un terreno fertile, capace di accogliere con fede il buon seme della Parola di Dio, così che possa portare frutto. Prima di accostarci con fede al Mistero dell’amore, manifestatosi nel Figlio fatto carne per la nostra salvezza, purifichiamoci da ogni peccato, implorando con fiducia la Misericordia del Padre. Signore, tu mandi a noi la tua Parola di verità per compiere la salvezza di ogni creatura: [abbi pietà di noi] T – Signore, pietà! Cristo, tu sei la Parola vivente del Padre, che è seminata nei nostri cuori per portarvi frutto: [abbi pietà di noi] T – Cristo, pietà! Signore, tu ci doni le primizie dello Spirito perché mediante la tua Parola viviamo nella libertà dei figli di Dio: [abbi pietà di noi] T – Signore, pietà! C – Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. T – Amen.
GRANDE DOSSOLOGIA COLLETTA C - O Dio, che mostri agli erranti la luce della tua verità, perché possano tornare sulla retta via, concedi a tutti coloro che si professano cristiani di respingere ciò che è contrario a questo nome e di seguire ciò che gli è conforme. Per il nostro Signore Gesù Cristo... T - Amen. oppure: C - Accresci in noi, o Padre, con la potenza del tuo Spirito la disponibilità ad accogliere il germe della tua parola, che continui a seminare nei solchi dell'umanità, perché fruttifichi in opere di giustizia e di pace e riveli al mondo la beata speranza del tuo regno. Per il nostro Signore Gesù Cristo... T – Amen.
LITURGIA DELLA PAROLA PRESENTAZIONE DELLA PAROLA DI DIO G – La Liturgia della Parola è il tempo del seminatore. La parabola evangelica del seme mostra nei diversi terreni la possibilità di accogliere o anche respingere la buona notizia del Regno. Come terreno fertile che accoglie il seme, disponiamoci all’ascolto della Parola del Signore.
PRIMA LETTURA: Is 55,10-11 La pioggia fa germogliare la terra. SALMO RESPONSORIALE: dal Salmo 64 Rit. Tu visiti la terra, Signore, e benedici i suoi germogli. Tu visiti la terra e la disseti, / la ricolmi di ricchezze. Il fiume di Dio è gonfio di acque; tu prepari il frumento per gli uomini. Così prepari la terra: / ne irrìghi i solchi, ne spiani le zolle, la bagni con le piogge e benedici i suoi germogli. Coroni l’anno con i tuoi benefici, i tuoi solchi stillano abbondanza. Stillano i pascoli del deserto e le colline si cingono di esultanza. I prati si coprono di greggi, / le valli si ammantano di messi: gridano e cantano di gioia!
SECONDA LETTURA: Rm 8,18-23 L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio.
CANTO AL VANGELO: Mt 13,19.23 Alleluia, alleluia. Il seme è la parola di Dio, il seminatore è Cristo: chiunque trova lui, ha la vita eterna. Alleluia.
VANGELO: Mt 13,1-23 Il seminatore uscì a seminare.
PROFESSIONE DI FEDE
PREGHIERA DEI FEDELI C - La Parola che abbiamo ascoltato e accolto diventa ora preghiera rivolta a Dio. Presentiamo le nostre invocazioni con sincerità, chiediamo con fiducia ciò di cui l’umanità intera ha bisogno. L - Preghiamo insieme e diciamo: La tua Parola sia luce al nostro cammino. Per la Chiesa, perché spenda ogni sua energia al servizio del Regno e della Parola di Dio. Preghiamo il Signore. Per le famiglie cristiane, perché fondino sulla Parola di Dio le scelte piccole e grandi della loro vita. Preghiamo il Signore. Per tutti gli uomini e le donne del mondo, perché le preoccupazioni del mondo e le seduzioni della ricchezza, che possono attanagliare il cuore, non soffochino il seme della Parola. Preghiamo il Signore. Per i giovani, riuniti a Sydney per la XXIII giornata mondiale della gioventù, perché dall’ascolto attento della Parola sappiano discernere la loro vocazione e con entusiasmo rispondano alla chiamata di Dio. Preghiamo il Signore. Per la nostra Comunità parrocchiale, perché la pratica religiosa non si riduca a stanca abitudine, ma sia occasione per l’accoglienza della Parola che si traduce nella comunione fraterna. Preghiamo Per tutti noi che partecipiamo a questa Eucaristia, perché ascoltiamo la voce della nostra coscienza, intimo santuario dove Dio ci parla. Preghiamo il Signore. C – Come la pioggia e la neve discendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatto germogliare il seme, non permettere, o Dio nostro Padre, che la tua Parola sia discesa dal cielo senza fecondare la nostra terra. Fa' che essa compia in noi ciò che tu desideri e ci faccia portare frutto secondo la tua volontà. Per Cristo nostro Signore. T - Amen.
LITURGIA EUCARISTICA
PRESENTAZIONE DEI DONI G – Con il pane e il vino presentiamo al Signore le fatiche di chi sparge nel mondo il buon seme della Parola, perché non abbia mai a scoraggiarsi di fronte alle difficoltà. SULLE OFFERTE C - Guarda, Signore, i doni della tua Chiesa in preghiera, e trasformali in cibo spirituale per la santificazione di tutti i credenti. Per Cristo nostro Signore. T – Amen. PREGHIERA EUCARISTICA V/B (con relativo prefazio) ANAMNESI C – Mistero della fede. T – Ogni volta che mangiamo di questo pane, e beviamo a questo calice annunziamo la tua morte, Signore, nell’attesa della tua venuta. PREGHIERA DEL SIGNORE C – «Non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio». Illuminati dalla Parola del Signore e pieni di gioia per essere terreno fertile del suo Regno, preghiamo il Padre perché non ci faccia mai mancare il Pane della Sua Parola. Diciamo insieme: T - Padre nostro...
SCAMBIO DI PACE D – Nel Signore Gesù, seminatore e seme di vita eterna, scambiatevi un segno di pace.
COMUNIONE
G – La Parola di Dio è efficace: «Prendete e mangiate: questo è il mio Corpo. Prendete e bevete: questo è il mio Sangue». Dio dice e fa. La Parola di Dio si fa carne in noi nella comunione al Corpo e al Sangue di Cristo. «Questi dà frutto e produce ora il cento, ora il sessanta e ora il trenta». Accostiamoci all’Eucaristia per divenire terreno fertile che accoglie con amore il Seme.
RINGRAZIAMENTO ALLA COMUNIONE * G – Tu continui a seminare Gesù, la tua parola di salvezza in tutti i terreni del mondo, in tutti i cuori della terra. Non misuri la semente, ma la versi in abbondanza nelle zolle della nostra esistenza. Conosci i nostri entusiasmi momentanei, la nostra allergia al sacrificio, la nostra debolezza nella prova. Sai bene che talora basta poco, quasi un nulla per coprire la tua voce, per rendere vana la tua offerta, per impedire che il Vangelo attecchisca e cresca nella nostra vita. Eppure continui a seminare, nonostante tutto. Perché? Perché sai bene che i tuoi semi sono buoni e possono produrre un raccolto insperato. Sai che, quando trovano un terreno accogliente, la loro fecondità è inaudita, al di là di qualsiasi previsione. Donami, dunque, Gesù, di non lasciar passare invano la grazia che mi raggiunge, di non tentare troppo la tua pazienza di seminatore: solo così potrò sperimentare una ricchezza di frutti al di là di ogni previsione. RITI DI CONCLUSIONE
DOPO LA COMUNIONE C - Signore, che ci hai nutriti alla tua mensa, fa' che per la comunione a questi santi misteri si affermi sempre più nella nostra vita l'opera della redenzione. Per Cristo nostro Signore. T – Amen.
BENEDIZIONE E CONGEDO C - Il Signore sia con voi. T – E con il tuo spirito. C – Dio onnipotente allontani da voi ogni male e vi conceda i doni della sua benedizione. T - Amen. C – Renda attenti i vostri cuori alla sua Parola, perché possiate camminare nella via dei suoi precetti. T - Amen. C – Vi aiuti a comprendere ciò che è buono e giusto, perché diventiate coeredi della città eterna. T - Amen. C – E la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio + e Spirito Santo, discenda su di voi e con voi rimanga sempre. T – Amen. C – L’Eucaristia che abbiamo celebrato ci manda nel mondo per essere annunciatori del Vangelo.

Nessun commento: